Puoi sentirmi ora? 7 modi per suonare meglio in una conferenza telefonica

diadmin

Oggi, rimanere connessi con colleghi, insegnanti, amici e familiari è più importante che mai. Servizi di conferenza come Zoom, Skype e Webex portano volti familiari direttamente sul tuo schermo ed è probabile che le chiamate in conferenza stiano diventando una parte centrale della tua vita proprio ora.

Se lavori o insegni a distanza, sai quanto può essere impegnativo rimanere connessi, concentrati e produttivi. Che tu stia partecipando a riunioni online, lezioni o video happy hour, la tua capacità di partecipare e coinvolgere gli altri dipende direttamente dall’ascoltare e dall’essere ascoltato.

Sono molti i fattori che contribuiscono a far sì che le persone siano in grado di ascoltare.

Molti fattori contribuiscono a un cattivo audio della conferenza, dalla connettività debole al rumore di fondo – e ognuno di essi può far deragliare la tua riunione o classe. Si, ci saranno sempre cose che sono fuori dal vostro controllo. Ma la buona notizia è che non dovrai fare molti sforzi o spendere molti soldi per migliorare notevolmente il tuo modo di suonare online. Provate questi consigli per dare il meglio di voi stessi nelle chiamate in conferenza:

Se sei connesso con il wi-fi, spostati più vicino al tuo router. Ancora meglio, passa a una connessione cablata .

1. Controlla la tua connessione Internet
Quando fai conferenze da casa, sei il tuo informatico. Anche se non puoi avere il controllo su ogni variabile della tua chiamata, puoi ridurre il potenziale di problemi testando la tua configurazione prima del tempo.

Prova la tua connessione per le conferenze; se le cose sembrano lente, riduci al minimo gli utenti e i dispositivi che lottano per la larghezza di banda in casa tua e chiudi le applicazioni non necessarie sul tuo computer.

Se sei connesso in Wi-Fi, avvicinati al tuo router. Ancora meglio, passa a una connessione via cavo. Ethernet ha meno della metà della latenza del Wi-Fi, il che significa che può ridurre al minimo i ritardi che causano che i partecipanti alla chiamata inizino a parlare uno sopra l’altro. Non dimenticare di fare un soundcheck: Regola i livelli audio come necessario; se noti delle interferenze, prova a spostare i dispositivi elettronici lontano dal tuo microfono integrato o dal ricevitore del telefono.

Evita gli spazi ultra-riverberanti quando scegli dove lavorare in casa tua – oppure chiudi le tende, metti giù un tappeto o getta qualche cuscino nella stanza.

2. Trova un posto tranquillo
Quando sei in conferenza telefonica, il rumore di fondo non è solo un tuo problema, è un problema di tutti. Scegli uno spazio tranquillo lontano dalle finestre, che lasciano entrare i suoni esterni. Le stanze con pareti vuote e superfici dure possono essere eco-eye; interrompi l’eco imbottendo il tuo spazio con superfici morbide. Se sei un professionista dell’audio, potresti considerare di investire in alcuni pannelli acustici, ma a volte una soluzione più semplice è quella di chiudere le tende, mettere un tappeto o gettare qualche cuscino nella stanza. Evita gli spazi ultra-riverberanti come i bagni, che suonano in modo fantastico quando stai cantando la tua canzone preferita sotto la doccia, ma sono un disastro quando si tratta di chiarezza delle chiamate. (Per non parlare dell’imbarazzo se si accende per sbaglio la videocamera).

Un microfono indipendente, come questo microfono AKG Lyra USB, suonerà drammaticamente meglio di quello integrato nel tuo laptop o telefono.

3. Investire in un ottimo microfono
Il suono chiaro inizia alla fonte. Un microfono indipendente suonerà quasi sempre molto meglio di quello incorporato nel tuo portatile o telefono; un microfono USB semplifica le cose collegandosi direttamente al tuo computer. Scopri i microfoni USB multiuso come l’AKG Lyra, che offre audio Ultra HD, include un jack per cuffie integrato e consente di adattare la sua messa a fuoco per catturare un singolo altoparlante, interviste uno a uno o grandi gruppi. (Assicurati di assegnare la corretta fonte di ingresso audio nella tua piattaforma per riunioni.)

4. Padroneggiare le tecniche microfoniche
Adottare buone tecniche microfoniche vi aiuterà a suonare più chiaramente. Posizionate il microfono direttamente davanti a voi, rivolto verso di voi, e parlate direttamente nella parte anteriore del microfono. Parlate in modo chiaro e forte; avvicinatevi al microfono (iniziate a circa 5 o 6 pollici, o circa la larghezza di una mano) ma non così vicino da sentire le plosive, quelle esagerate “p” e “b” consonanti che possono confondere il vostro messaggio. Evitate i plosivi allontanando il microfono o aggiungendo uno schermo antivento. Se stai usando un auricolare, sposta il microfono dell’auricolare sul lato della tua bocca. State fermi; sarete sorpresi da quanto i microfoni raccolgano i rumori che distraggono, come il fruscio della carta e il battere delle dita.

L’AKG Lyra ha un pulsante mute a portata di mano sulla sua superficie frontale.

5. Rendi il muto tuo amico
È meglio dover ricordare di riattivare l’audio piuttosto che essere la persona che interrompe il flusso delle riunioni con i suoni di sirene, bambini, cani, macchine per il caffè e segni rivelatori del multitasking come i clic della tastiera e gli avvisi del telefono. Se state presentando a classi o altri grandi gruppi, prendete in considerazione la possibilità di silenziare i partecipanti e lasciare che alzino virtualmente le mani.

Utilizzare cuffie con un microfono incorporato, come le AKG K361-BT o K371-BT, ti dà una maggiore privacy, riducendo al minimo il potenziale di eco e feedback.

6. Le cuffie di qualità ti tengono concentrato
Usare le cuffie con un microfono incorporato ti dà una maggiore privacy, riducendo al minimo il potenziale di echi e feedback durante la tua chiamata. Passa da auricolari fragili a cuffie professionali che coprono le orecchie per fornire un suono più profondo e ricco, isolandoti dai rumori ambientali. AKG K361-BT e K371-BT over-ear, chiuso indietro cuffie Bluetooth hanno un microfono incorporato e controlli gesto padiglione; offrono sia cablato e wireless, e loro padiglioni peluche mantenere i suoni estranei fuori mentre cullando le orecchie nel comfort. Per la massima flessibilità e la migliore esperienza sonora, abbina le cuffie K361-BT o K371-BT a un microfono Ultra HD come l’AKG Lyra.

7. Quando sei in dubbio, riavvia
Se hai problemi audio significativi e sei passato attraverso tutti questi passaggi, riavviare la chiamata o riavviare il computer spesso risolverà i tuoi problemi. Gestisci il do-over con fiducia e tutti ti ringrazieranno. Ora più che mai, è fondamentale rimanere connessi con le persone che contano di più. Se prendete le riunioni virtuali con la stessa serietà delle riunioni di persona e sviluppate pratiche che portano a una comunicazione più chiara, sarete più professionali, efficaci e produttivi.