Perché gli spartiti sono così costosi, a volte?

diadmin

Il costo degli spartiti e dei libri di musica può essere una sorpresa per i nuovi musicisti. Non solo dobbiamo risparmiare per strumenti, attrezzature, lezioni e altri dispositivi, ma dobbiamo anche tenere conto del costo dei libri – specialmente degli spartiti.

Perciò, perché gli spartiti sono così cari? Gli spartiti sono costosi perché la loro produzione costa un sacco di soldi. Molte persone sono coinvolte nella pubblicazione degli spartiti e devono essere pagate in ogni fase. La composizione, l’incisione, l’editing, la pubblicazione, la stampa, la spedizione e la vendita nei negozi fanno salire il costo degli spartiti.

Spesso devono anche rimanere dei soldi per coprire le royalties in corso.

Fare spartiti non è semplice come scarabocchiare le proprie idee su un pezzo di carta. Sia che stiate cercando di comprare spartiti o di venderli per trarne un profitto per voi stessi, c’è molto da considerare. Oggi, vi spiegheremo la logistica e i costi in modo che possiate essere meglio preparati per i vostri acquisti di spartiti o per la vostra carriera di compositore.

Cosa c’è in questa lezione

Quindi quanto costa lo spartito?

Ora, prima di addentrarci nel business degli spartiti, vediamo di che tipo di prezzi stiamo parlando esattamente qui.

Quanto costano gli spartiti? I prezzi degli spartiti vanno da pochi dollari a centinaia di dollari. Per esempio, questo popolare pezzo per pianoforte di Debussy è disponibile su MusicNotes.com per $5.50.

Perché gli spartiti sono cari - schoolofcomposition.com

Debussy’‘Clair de lune’ su MusicNotes.com

D’altra parte, questo libro di musica con una raccolta di Hans Zimmer’musica arrangiata per Concert Band è a $77 su JWPepper.com.

Why sheet music is expensive - schoolofcomposition.com

Una collezione di pezzi di Hans Zimmer’arrangiati per banda, su JWPepper.com

E solo per mostrarvi quanto può essere vario il business degli spartiti, dovrete richiedere una licenza alla Universal Edition per accedere a questi pezzi scritti:

Perché gli spartiti sono cari - schoolofcomposition.com

Arvo Part’s 2 Lullabies su UniversalEdition.com

Queste grandi differenze nel prezzo degli spartiti dipendono dalla natura della musica. Con il pezzo di Debussy, non c’è molto lavoro da fare. Poiché il compositore è morto nel 1918, la sua musica è di dominio pubblico. Quello per cui si paga è un po’ di editing (copiare la musica e renderla bella da leggere) e la consegna online.

Con la collezione di Hans Zimmer, tuttavia, sono coinvolte molte più persone. Non solo il compositore è contemporaneo, ma l’arrangiamento è per banda. Questo richiede molto tempo e abilità da parte di un arrangiatore professionista (che, come il compositore, è anche lui vivo e ha bollette da pagare). Quel prezzo è ulteriormente giustificato perché include tutte le parti – che’è tutto lo spartito separato per ogni singolo strumento. Avresti anche una copia fisica, quindi ci sono dei costi di stampa.

Quindi il mondo degli spartiti può essere molto vario. Diamo uno sguardo più profondo alla logistica e capiamo perché gli spartiti sono costosi, a volte.

Il costo della creazione di musica

Come compositore, il tuo lavoro sarà quello di creare musica nuova e unica per gli altri. Oltre alle persone che ascoltano la tua musica suonata, ci saranno musicisti che non vedono l’ora di comprare i tuoi spartiti per imparare le canzoni. Avrai bisogno di essere pagato per il tuo duro lavoro se vuoi fare della composizione e del songwriting una carriera. E questo inizia con il processo di creazione.

Alcuni compositori sono pagati ad ore, ma questo non è tipico. La paga oraria per gli autori di canzoni è generalmente riservata ai talenti molto noti e provati nel campo della composizione. Più comunemente, i compositori sono pagati per il pezzo completato e accettato. Questo è un buon modo per far conoscere il proprio nome.

Siccome la maggior parte delle persone saranno pagate per pezzo finito, questo significa che fondamentalmente lavorerai gratis fino a quando la composizione non sarà completata e accettata dall’editore o dal cliente. È nel vostro interesse lavorare velocemente per massimizzare i vostri profitti, ma dovete anche bilanciare la velocità con la cura. Un pezzo scadente e maldestro non suonerà molto bene quando suonato, il che significa meno soldi ricavati dalle royalties e dalle vendite di spartiti. Ricordate che volete costruirvi una reputazione per un grande lavoro.

Quando si considera il costo della creazione effettiva della musica, i compositori devono anche pensare al tempo che impiegheranno per completare l’opera, a cosa comprendono i costi (come l’elettricità per le apparecchiature di registrazione o per alimentare gli strumenti), e al costo della vita durante questo periodo. Se il prezzo della musica non li fa guadagnare, sarà una carriera molto breve.

Leggere e suonare spartiti musicali: Perché lo spartito è così costoso? -SchoolofComposition.com

Leggere e suonare lo spartito: Perché lo spartito è così costoso?

Il costo della creazione di spartiti: I beni fisici

Una volta che la musica è composta, è il momento di trasformarla nello spartito ufficiale stesso. Questo può essere fatto in diversi modi, ma il più facile ed economico per la maggior parte dei compositori è quello di venderlo ad un editore.

Vendere la tua musica agli editori

Se decidi di vendere la tua musica agli editori, loro faranno il resto del lavoro per te. Questo significa che è hands-off per i compositori una volta che un editore interviene. Questa è sia una benedizione che una maledizione. La benedizione è che il tuo lavoro è fatto e ora vieni pagato.

La maledizione è che non tutti gli editori sono affidabili. Gli editori possono fare quello che vogliono una volta che comprano i diritti da un compositore. Questo significa che la tua musica può finire editata e significativamente cambiata rispetto a quella che gli hai venduto all’inizio.

Sul rovescio della medaglia, non devi più preoccuparti dei continui costi per far uscire lo spartito nel mondo. L’editore sarà responsabile dell’editing, della stampa, della spedizione, della distribuzione e poi vi pagherà le royalties. Non dovete preoccuparvi di nulla a questo punto, tranne che di fare più musica e venderla al prossimo editore.

Self-Publishing Sheet Music

Se scegli di pubblicare gli spartiti da solo, ti sarà richiesto di pagare i costi da solo. A seconda del pubblico a cui ti rivolgi e della tua capacità di raggiungere clienti lontani, potresti trovarti di fronte a un conto salato o a un conto piccolo.

Prima che gli spartiti possano essere venduti, dovranno essere editati. L’editing degli spartiti è un’abilità altamente specializzata. Non è lo stesso dell’editing del testo, come si potrebbe vedere per i romanzi o gli articoli online. Editori di musica può essere abbastanza costoso. Se non conoscete già un editor di musica esperto, questa parte del processo può mangiare nei vostri potenziali profitti.

Il prossimo costo sarebbe il layout. Questi professionisti sono come i compositori nel mondo dei libri, ma con la musica. Di nuovo, questi compositori e artisti dell’impaginazione sono specializzati e costeranno un bel po’ di soldi. Potresti essere in grado di imparare questa abilità da solo e risparmiare un po’ di soldi. Tuttavia, molti compositori fai da te fanno l’errore di pensare di poter fare l’impaginazione e la composizione da soli, solo per scoprire che il risultato è inferiore alla media. Non intraprendete questo compito a meno che non abbiate un buon insegnante e siate sicuri delle vostre capacità.

La prossima cosa da considerare quando si fissano i prezzi degli spartiti è il costo della stampa dei fogli fisici. Questo potrebbe essere economico e realizzabile come stampare a casa o andare in una tipografia locale. Tuttavia, questi fogli prodotti in casa non sono generalmente di qualità abbastanza alta per i compositori netti un profitto abbastanza buono. Avrete bisogno di contattare stampatori che si specializzano in musica e poi scegliere quale carta, inchiostro e metodi di stampa funzionano meglio per il vostro budget e la vostra visione. Questo può essere estremamente costoso, in quanto molte stampanti richiedono un “short-run” su ogni articolo. Questo significa una grande quantità stampata tutta in una volta.

Il problema con il metodo della bassa tiratura è che dovresti vendere letteralmente centinaia o addirittura migliaia di copie per recuperare i tuoi soldi. Se non riuscite a venderli, i vostri spartiti invenduti dovranno essere conservati in un luogo asciutto che non permetta ai fogli di essere danneggiati.

Avrete anche bisogno di considerare una copertina per il libro. Una grande copertina è un grande strumento di marketing, quindi non sottovalutate questa parte. A meno che non lo facciate voi stessi, il prezzo delle copertine professionali va da poche centinaia di dollari a oltre!

Spedizione e distribuzione

Una ragione nascosta ma grande per cui gli spartiti sono così costosi arriva sotto forma di costi di spedizione e distribuzione. Siamo nell’era in cui si può andare online e comprare qualsiasi cosa, in qualsiasi momento, quasi ovunque. La maggior parte delle persone non pensa alla logistica dietro questo tipo di acquisti.

Proprio come i DVD, i libri, o l’ultimo gadget da cucina, gli spartiti musicali in vendita online devono essere conservati da qualche parte. Questo può essere un magazzino, un negozio di musica, o anche solo un compositore’garage proprio. Non importa dove sia, lo stoccaggio costa denaro. Costa anche soldi per qualcuno per ottenere lo spartito che hai ordinato, imballarlo, portarlo all’ufficio postale o alle persone di consegna, e poi per coprire il costo del viaggio.

Tutti questi costi nascosti vengono poi aggiunti al prezzo finale dello spartito.

La via della stampa su richiesta

C’è naturalmente l’opzione della stampa su richiesta. Questo significa che un libro viene stampato non appena viene ordinato. Mentre questo fa risparmiare soldi per lo stoccaggio, c’è ancora bisogno di persone che processano l’ordine e la stampa. Come abbiamo detto, chiunque sia coinvolto in questo processo deve avere la sua parte.

Libri di spartiti

Un modo per aggirare l’alto costo degli spartiti e le spese di realizzazione è quello di acquistare o creare libri di spartiti. Questi sono il modo più economico di fare e distribuire spartiti per i compositori. Per i musicisti, comprare un intero libro può essere molto più economico che comprare singoli pezzi. Certo, si può finire con canzoni e pezzi che non si vuole o bisogno in questo momento, ma lo sconto che riceverete probabilmente per l’acquisto del libro intero vale la pena. Inoltre, potresti finire per suonare alcune delle altre canzoni e piacerti comunque.

I libri di spartiti possono essere prodotti in massa molto più velocemente, facilmente ed economicamente rispetto alle singole pagine o pezzi. Questo ha più a che fare con il mondo della stampa che con la composizione, quindi non entreremo nei dettagli qui. Basti dire che se sei un compositore che ha intenzione di vendere i propri spartiti ai musicisti, considera di fare un intero libro e non solo singole canzoni. Costerà molto meno denaro, il che significa più profitto per voi nel lungo periodo.

Una parola sulle royalties degli spartiti musicali

Un altro aspetto nascosto del costo degli spartiti ha a che fare con i diritti d’autore, le royalties, e tutti che ottengono qualcosa dalla vendita.

Molti compositori che vendono i loro diritti e le loro canzoni agli editori firmano contratti che dichiarano che riceveranno royalties – o una piccola parte – da ogni vendita. Affinché gli editori possano guadagnare qualcosa sulle vendite di spartiti, hanno bisogno di aggiungere le royalty promesse al costo degli spartiti.

In parole povere, se paghi 20 dollari per un libro di spartiti, solo una frazione di questo va effettivamente al compositore sotto forma di royalties. La stragrande maggioranza di questi soldi va all’editore e al tipografo, se riesci a crederci!

Rarità

Fino ad ora, abbiamo parlato soprattutto di spartiti nuovi e moderni e del relativo costo, ma che dire dei classici? Alcuni degli spartiti più rari possono andare per centinaia di dollari. Anche la musica che’è nel pubblico dominio e ben al di fuori delle restrizioni del copyright può costare una cifra da capogiro.

Se sei un compositore fortunato, puoi scoprire che una delle tue canzoni diventa così ambita che finisci per pagarti l’affitto solo con quelle vendite! Ma questo è raro e ci vogliono decenni perché le canzoni raggiungano quel livello di popolarità e rarità.

Spartiti gratuiti online

Grazie ad internet, praticamente tutto è disponibile gratuitamente online da qualche parte. Questo include spartiti gratuiti. Mentre è bello trovare nuova musica emozionante per giocare gratuitamente, è importante vedere dove sono le fonti. Questa musica è stata messa online dal compositore o dall’editore? O è stata piratata e condivisa illegalmente?

Questo è importante perché i compositori e i musicisti guadagnano già una piccola quantità di denaro per il loro lavoro, non va bene rubare da loro. Se trovate spartiti gratuiti online, fate qualche ricerca per scoprire se sono stati rubati.

Conclusione

Come musicista, può essere frustrante vedere l’aumento dei prezzi degli spartiti. Come compositore, può essere scoraggiante vedere quanto poco profitto si potrebbe fare se le cose non vanno così bene sul mercato. E’importante per entrambi i lati del mondo degli spartiti capire l’altro. I musicisti hanno bisogno dei compositori per fare musica da suonare, e i compositori hanno bisogno dei musicisti per comprare la musica che fanno. Quando tutti capiamo il punto di vista dell’altro, è molto più facile accettare l’alto costo degli spartiti.