Bandera Luthier Conjures Acoustic Guitars from the Ghosts of Old Piano Chords

diadmin

Condividi questo:

Neil Peterson sta sopra una delle sue chitarre acustiche fatte a mano nel suo negozio di legno di Bandera.

Neil Peterson sta sopra una delle sue chitarre acustiche fatte a mano nel suo negozio di legno di Bandera. Credito: Scott Ball / San Antonio Report

Al Goofy’s Bar and Grill a Canyon Lake venerdì sera, il chitarrista Bill Middleton si è lanciato in una cover della canzone di successo della Marshall Tucker Band “24 Hours At A Time”. Mentre Middleton strimpellava energicamente la sua chitarra acustica, gli accordi tagliavano il rumore delle chitarre elettriche e della batteria che lo sostenevano.

“Posso giurare che è la più bella chitarra da salotto che abbia mai sentito”, ha detto Jim Colangelo, un chitarrista di Wimberley e fan della band di Middleton. “Non c’è un suono più grande di quella chitarra”

La chitarra di Middleton è stata fatta su misura da Neil Peterson nel suo negozio di legno Peterson Acoustics a Bandera, usando il legno di un vecchio pianoforte regalatogli da un amico. Il pianoforte del 1901 era stato lasciato all’aperto per anni e non poteva essere riportato in uno stato suonabile. La sua tavola armonica in abete Sitka era recuperabile, però, e Peterson si rese conto che avrebbe potuto essere un perfetto top per chitarra, l’elemento più importante nel suono di una chitarra acustica.

“Stiamo prendendo qualcosa che ha praticamente esaurito la sua vita utile come pianoforte per dargli una nuova vita come chitarra”, ha detto Peterson. L’idea sta prendendo piede, ha aggiunto, e prevede di continuare una nuova linea di “chitarre da pianoforte”, come sono state soprannominate da Middleton e da altri musicisti.

“Per me, è quasi una cosa spirituale”, ha spiegato Peterson convertendo vecchi pianoforti inutilizzabili in nuove lucenti chitarre acustiche. “Ha vissuto totalmente la vita per cui è stato fatto originariamente, e ora sta ottenendo una nuova vita”.

Middleton, che si fa chiamare “Bear”, è d’accordo che la prima chitarra piano, che ha soprannominato “The Cub”, ha qualità spirituali. “Quella chitarra è unta. È spiritualmente unta. Non c’è nient’altro come lei”, ha detto.

Il chitarrista e cantante Bill Middleton suona una chitarra Neil Peterson fatta su misura con il legno riciclato del pianoforte, al Goofy Il chitarrista e cantante Bill Middleton suona una chitarra Neil Peterson fatta su misura con il legno riciclato del pianoforte, al Goofy’s Bar and Grill a Canyon Lake. Credito: Amada Claire Miller per il San Antonio Report

Peterson ha fatto una seconda chitarra per Middleton, soprannominata “Mama Bear”. Fa un punto per vedere le sue chitarre in azione nelle mani esperte di Middleton. “Sono stato in grado di andare a vederlo suonare diverse volte. È semplicemente incredibile sentire il suono che sta ottenendo da queste chitarre”, ha detto Peterson.

La qualità del suono di una chitarra dipende da diversi fattori, tra cui la densità del legno, l’età e il tipo. (Legni come l’abete Sitka e il cedro di Port Orford, usati per gli strumenti a corda, sono chiamati “tonewoods” nel commercio.)

Sentendo Middleton parlare del suo “Cub” durante una pausa tra un set e l’altro al Goofy’s, Colangelo è intervenuto per spiegare cosa lo distingue da qualsiasi altra chitarra che ha sentito.

“Quello che succede al legno è che tutti gli zuccheri e ciò che chiamano ‘volatili’, col tempo evaporano”, ha detto Colangelo. “In questo momento, alcuni degli strumenti più preziosi sono chitarre acustiche Martin degli anni ’30 e ’40.”

Il legno vecchio ha subito dei cambiamenti chimici naturali che possono contribuire a renderlo più risonante, ha concordato Peterson, e tali processi non possono essere affrettati. I costruttori di chitarre moderne ci provano, ha detto, citando grandi aziende come Taylor e Martin, che hanno entrambe nuove linee di chitarre in legno “torrefatto”.

Il legno torrefatto è “fondamentalmente cotto in un ambiente privo di ossigeno, per imitare il processo di invecchiamento”, ha detto Peterson.

“Quindi questi legni di pianoforte vecchi di 100 anni hanno già questo risultato, e hanno l’ulteriore vantaggio di aver vibrato e fatto musica per anni”, ha detto.

“Ha fatto qualcosa con questo accordo”, ha detto Middleton delle chitarre per pianoforte di Peterson. “Il legno è già invecchiato, e le tavole armoniche in quei pianoforti hanno vibrato per 100 anni.”

Che il legno guadagni qualità sonora facendo risuonare la musica per un secolo o più non è un’idea inverosimile, secondo alcuni esperti. Uno dei motivi per cui i violini Stradivari sono rinomati per la loro incomparabile qualità sonora è dovuto in parte al fatto che il loro legno ha fatto risuonare la musica per molti anni, causando una “vibrazione più libera”.

Questa vibrazione è udibile quando Peterson pizzica e picchietta i legni tagliati da diversi vecchi pianoforti che ha recuperato. A differenza dei legni normali che producono semplicemente un suono battendo con le nocche, questi legni invecchiati e vibrati emettono un tono chiaro, quasi come una campana suonata.

Neil Peterson tiene in mano una delle sue chitarre fatte con un legno dalla grana unica. Credito: Scott Ball / San Antonio Report

“Dalla mia esperienza nel battere e ascoltare i legni, non ho mai sentito niente di simile”, ha detto Peterson, in piedi vicino a una pila di tagli di cedro non invecchiato, non di legno di pianoforte, mesquite, acero e altri legni che ha usato per costruire più di 75 chitarre in 14 anni.

Il cantautore Hollin McKay è l’amico di Peterson che gli ha portato la prima tavola armonica in abete rosso del 1901. Aveva comprato il pianoforte su Craigslist, poi l’aveva prestato a un amico di Austin quando era caduto in disuso. Dopo qualche anno, McKay lo chiese indietro, ma scoprì che era stato lasciato fuori, esposto agli elementi.

McKay non poteva riportare in vita lo strumento danneggiato, ma pensò che il suo amico chitarrista avrebbe potuto farne uso.

“Avevo intenzione di portare il legno a Neil per vedere cosa poteva farci”, ha detto McKay. Alla fine, “ha fatto esattamente quello che avevo in mente”, ha detto McKay.

McKay ha poi sentito parlare di un vecchio pianoforte seduto in cima a un mucchio bruciato nelle vicinanze. “Ho praticamente detto a [Peterson], ‘Guarda, devi venire a prenderlo ora, o sarà cenere'”, ha detto. La tavola armonica in abete Sitka di quel pianoforte Cable del 1904 è ora tagliata a misura per una chitarra Peterson modello P-100, in attesa del suo proprietario.

Peterson ha altre quattro chitarre per pianoforte in lavorazione o su ordinazione dal suo negozio di liuteria, e non dovrebbe avere problemi a trovare pianoforti inutilizzabili da riciclare in altre chitarre. Per esempio, il forum web PianoAdoption.com ha recentemente elencato 24 vecchi pianoforti in Texas – “gratis per una buona casa” nella maggior parte dei casi.

Ma Peterson non ha dovuto cercare lontano. Una mattina recente, lui e un assistente hanno guidato il loro furgone da armadietto in due posti a Bandera. Andra Adrian aveva sentito parlare del progetto di Peterson e ha offerto un vecchio pianoforte non più in uso presso la chiesa Gateway Fellowship di Bandera.

“Abbiamo finalmente trovato una casa per lui”, ha detto, spiegando che un accordatore di pianoforti le ha detto che sarebbe costato più di quanto valesse la pena rimetterlo in forma, come accade con molti pianoforti vecchi e trascurati.

Mentre Peterson caricava il pianoforte sul suo camion, Adrian gli disse: “Siamo contenti che vada per una buona causa. Non vedo l’ora di vedere la chitarra che ne tirerai fuori”. Peterson ha notato che, dato il suo arretrato e il meticoloso processo richiesto per la costruzione di una chitarra, potrebbe volerci un anno o più perché la chitarra venga prodotta.

Un vecchio pianoforte della chiesa Gateway Fellowship of Bandera viene portato su Neil

“Ora passiamo da una chiesa a un bar”, ha detto, saltando di nuovo nel camion per recuperare un vecchio pianoforte dal Longhorn Saloon.

Anche se è stato a lungo una destinazione musicale di Bandera, il Longhorn è sotto una nuova proprietà ed è stato quasi interamente ricostruito. Il suo vecchio pianoforte era stato in deposito nel fienile giù per la collina, ed era stato attraverso diverse inondazioni, ha detto Wesley Odlozelik e Daniel Schmidt, che ha lavorato sulla costruzione come Peterson ha caricato il pianoforte.

Notando la popolarità di una volta del Longhorn come luogo di musica, regolarmente con stelle come Willie Nelson e Jerry Jeff Walker, “non c’è nessun dire chi ha giocato su di esso,” Odlozelik ha detto.

“È stato qui dentro per un po'”, ha detto Schmidt. “È un sopravvissuto, lo sappiamo”. Della sua nuova vita come chitarra, ha detto, “avrà quel suono. La sta solo risvegliando di nuovo.”

Neil Peterson fa scorrere le dita sui rinforzi della sua chitarra acustica personalizzata fatti a mano nel suo negozio. Credito: Scott Ball / San Antonio Report

Se il legno delle nuove chitarre di Peterson porti i fantasmi dei vecchi accordi del pianoforte è un’ipotesi di chiunque, ma McKay ha detto che il suono della chitarra di Middleton fatta dal suo vecchio pianoforte è inconfondibile.

“Sono rimasto stupito quando l’ho suonata. Aveva un tono che non avevo mai sentito prima. Ero entusiasta che avesse funzionato in quel modo”, ha detto, sperando che un giorno Peterson ne costruisca una su misura per lui.

La voce sta girando tra i musicisti e i liutai, ha detto Peterson, soprattutto attraverso i suoi post su YouTube di lui, Middleton, McKay e dei suoi figli che costruiscono e suonano le chitarre.

Mentre Antonio Stradivari (1644-1737) era molto conosciuto e ricco durante la sua vita, Peterson ha appena iniziato a farsi un nome nella comunità dei liutai. Spera che un giorno un grande musicista come Jerry Jeff Walker possa suonare e sponsorizzare le sue chitarre.

“Penso che siamo su qualcosa qui”, ha detto Peterson. “Vedremo cosa succederà”

Nicholas Frank

Nicholas Frank si è trasferito da Milwaukee a San Antonio dopo una residenza Artpace del 2017. Prima di allora ha insegnato belle arti al college, ha curato un programma universitario di arte contemporanea, è stato in tour con un indie rock. Altro di Nicholas Frank